Dalla pianura al Monte Rosa: il Bec d’Ovaga

E’ uno degli itinerari più scenografici della Valsesia: si va al Bec d’Ovaga, meglio noto come Res di Varallo. Si tratta dello storico alpeggio della città, dal quale si gode di un panorama mozzafiato che spazia dalle pianure al Monte Rosa. Davvero da provare.

  • Reviews 0 Reviews
    0/5
  • A chi è rivolto
      Escursionisti
    • Grado di difficoltà Escursionisti (E)
      4/8
    • Numero di persone Fino a 10 persone
      25
    Dalla pianura al Monte Rosa: il Bec d’Ovaga in pillole

    Per quanti amino la natura ed i paesaggi che solo la Valsesia sa offrire, la salita verso la Res di Varallo non può certo mancare. Varallo è la località meglio conosciuta per il suo ingente patrimonio artistico ma offre diverse possibilità per escursioni partendo dalle frazioni. Quello della Res, raggiungibile da Crevola, è forse il più ricercato. È un percorso a tratti faticoso ma la mulattiera è ben curata tutto l’anno e soprattutto…una volta raggiunta la meta ogni sforzo scompare magicamente. Dalla cima del Bec si gode di un panorama a 360° dai laghi (d’Orta, Maggiore e Varese) alle pianure del vercellese, novarese e milanese fino al massiccio del Monte Rosa e di alcune vallate valsesiane laterali.

    Dal vasto prato dell’alpeggio di Casavei (809 m) dove termina la carrozzabile si prosegue su mulattiera. Si procede su sentiero al margine del prato e si passa il Rio di Casavei. Si sbuca sulla strada sterrata di servizio Casavei-Alpe Campo alla Sella di Taglione (986 m) e si continua sino all’Alpe Campo (1.090 m) dove si incontra il bivio con l’itinerario 603 a per l’Alpe Baite e il Pizzo.
    Continuando sul sentiero si sale in un bosco di conifere, si oltrepassano i ruderi dell’Alpe Volpera (1.130 m) si supera una scala scavata nella roccia, si guada il Rio del Campo e si arriva all’Alpe del Pastore o Alpe Res (1.216 m) caratterizzata da un enorme tiglio e da una cappelletta. Si continua a salire lasciando a destra il bivio per l’itinerario 604, si guada il torrente Riale, si procede a tornanti sino a giungere al Rifugio Spanna-Osella, gestito dalla Sezione Valsesiana dell’ANA.
    Passando tra la cappelletta e il rifugio in pochi minuti si guadagna, con un tratto ripido e un poco esposto, la vetta della Res o Bec d’Ovaga (1.631 m), splendido punto panoramico.

    Cosa comprende e cosa è escluso dal tour
    Cosa è compreso nel tour?Voci incluse nel costo del prezzo del tour.
    • Visita guidata con Guida Turistica / Escursionistica abilitata
    • Assicurazione
    • Materiali illustrativi del territorio
    • Coupon e Gift Card per visite successive
    Cosa non è compreso nel tour?Voci escluse dal costo del prezzo del tour.
    • Pranzo (al rifugio)
    • Biglietto parcheggio auto dove previsto
    • Attrezzatura
    1. Il percorso il nostro itinerario

      Scheda Tecnica

      Partenza: Varallo, loc. Casavei (809 m)
      Arrivo: Bec d’Ovaga (1.631 m)
      Quota: 822 m
      Difficoltà: E
      Durata: 3 ore
      Stagionalità: da marzo a novembre
      Segnavia: n° 605
      Cosa serve: Attrezzatura da media montagna

    Rifugio

    Nelle aree dedicate.
    In fase di prenotazione del tour sarà definito il luogo di incontro con la Guida.

    L’itinerario deve essere prenotato almeno due settimane prima della data fissata.

    Solo nella bella stagione, da aprile a ottobre.
    In fase di prenotazione del tour, con la comunicazione della data richiesta, sarà definita la fattibilità dell’itinerario.

    Il tour prenotato e cancellato a meno di una settimana dalla data fissata viene corrisposto del 50%.
    Il tour prenotato e cancellato a meno di due giorni dalla data fissata viene corrisposto per intero.

    Valutazione complessiva
    0/5

    HAI PARTECIPATO AL TOUR? Lascia un tuo commento sull'esperienza avuta

    error: Content is protected !!
    X