Il Borgo di Seso

Considerata la “capitale industriosa” della valle, Borgosesia venne fondata nel 14 a.C. da popolazioni native. Sorge ai piedi del Monte Fenera, importante luogo di rinvenimenti paleontologici  e antropologici ed è la patria del Carnevale valsesiano. Nelle sue industrie laniere che furono tinte le camicie dei Mille di Garibaldi.

  • Reviews 0 Reviews
    0/5
  • A chi è rivolto
      Tutti
    • Grado di difficoltà Turistico (T)
      2/8
    • Numero di persone Fino a 50 persone
      50
    Il Borgo di Seso in pillole

    Borgosesia è considerata la “capitale industriosa” della Valsesia per la presenza delle industrie tessili più importanti della zona, impiantate alla metà dell’Ottocento. L’antico Borgo di Seso fu fondato nel 14 a.C. da popolazioni native e sarà romanizzata molto presto. Sorge ai piedi del Monte Fenera, importante luogo di rinvenimenti paleontologici (come gli scheletri di Ursus Spelaeus) e antropologici (manufatti e resti dell’uomo di Neanderthal).
    Si trova in una posizione che, sin dall’epoca medievale, venne percepita come il naturale “confine” di tutta la Valsesia. Per questo, lungo il suo perimetro, venne eretto un articolato sistema fortificato per proteggere il territorio dalle invasioni esterne.

    I monumenti che saranno visitati durante l’itinerario ingentiliscono il volto della città: la chiesa parrocchiale dei santi Pietro e Paolo, che sorge su un’antica necropoli romana, conserva bellissimi dipinti e affreschi di Bernardino Lanino e Tanzio da Varallo oltre ad opere lignee pregiate realizzate tra Cinquecento e Seicento.
    Uno dei simboli di Borgosesia è certamente il panoramico Santuario di sant’Anna, considerato il secondo Sacro Monte della valle: eretto nel corso del Seicento in luogo di un castello feudale, sorge sul colle di una frazione citata nei documenti già nel 1025 e racconta, attraverso sei cappelle, la vita della Vergine Maria. Nella chiesa di santa Marta e nella chiesa di sant’Antonio si potranno osservare altre importanti opere sia ad affresco che in scultura, a testimonianza della ricchezza culturale e religiosa della città.
    Nell’Ottocento inizia la vera fortuna di Borgosesia che conquista un ruolo propulsore nell’economia territoriale divenendo il primo polo industriale grazie alla fondazione delle fabbriche per la lavorazione della lana (“Lane Borgosesia”, 1850) dove, curiosamente, vennero realizzate le camicie rosse della Spedizione dei Mille.

    Uno dei periodi migliori per visitare Borgosesia è febbraio/marzo, quando nel borgo si svolge il tradizionale Carnevale. Si tratta di una delle manifestazioni più sentite e partecipate, anche dai turisti. Dal giorno dell’Epifania, e per una lunghezza variabile di anno in anno fino al giorno del Mercoledì delle Ceneri, il Carnevale viene festeggiato con una serie di eventi come la Busecca (trippa) cucinata in piazza, i numerosi veglioni all’insegna di eleganza e trasgressione, le colorate sfilate di carri allegorici tra le vie del centro in cartapesta e tanto altro. Il Carnevale di Borgosesia vive il suo atto conclusivo nel primo giorno di Quaresima inscenando il corteo funebre del Carnevale: è il Mercu Scûrot senza dubbio il più importante, atipico e famoso evento carnascialesco d’Italia. Durante il “mercoledì scuro”, nato nel 1854, i partecipanti mangiano e bevono per tutto il corso della giornata e indossano una “divisa ufficiale” costituita da frac e cilindro, una grande gala bianca sotto la quale spunta il cassû, un mestolo di legno utilizzato per bere il vino distribuito lungo il percorso del corteo.

    Una variante dell’itinerario consente la pianificazione verso le aree esterne della città, tra le panoramiche e verdeggianti frazioni.

    Cosa comprende e cosa è escluso dal tour
    Cosa è compreso nel tour?Voci incluse nel costo del prezzo del tour.
    • Visita guidata con Guida Turistica / Escursionistica abilitata
    • Assicurazione
    • Materiali illustrativi del territorio
    • Coupon e Gift Card per visite successive
    Cosa non è compreso nel tour?Voci escluse dal costo del prezzo del tour.
    • Pranzo / Cena
    • Biglietto parcheggio auto dove previsto
    • Offerte libere alle chiese
    • Ingresso nei Musei

    A Borgosesia nelle aree dedicate.
    In fase di prenotazione del tour sarà definito il luogo di incontro con la Guida.

    Sarebbe ottimale prenotare l’itinerario almeno un paio di settimane prima della data fissata

    La visita di Borgosesia si può fare tutto l’anno tranne in caso di forte maltempo.
    In fase di prenotazione del tour, con la comunicazione della data richiesta, sarà definita la fattibilità dell’itinerario.

    Il tour prenotato e cancellato a meno di una settimana dalla data fissata viene corrisposto del 50%.
    Il tour prenotato e cancellato a meno di due giorni dalla data fissata viene corrisposto per intero.

    Valutazione complessiva
    0/5

    HAI PARTECIPATO AL TOUR? Lascia un tuo commento sull'esperienza avuta

    error: Content is protected !!
    X